This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.

La sigillatura

I denti posteriori spesso presentano dei solchi in cui si possono depositare residui di cibo. L’uso regolare dello spazzolino da denti non sempre è sufficiente a garantire una perfetta igiene orale.
L’insorgenza della carie avviene solitamente dove lo spazzolino non riesce a rimuovere il cibo.
I denti solitamente più esposti a questo pericolo sono i premolari che spuntano fin da sei anni d’età. Ecco perché è indispensabile intervenire subito con una azione preventiva di protezione detta sigillatura.
 
Solitamente la sigillatura viene eseguita dopo una seduta di igiene orale professionale. Ultimata la seduta, si applica sul dente un gel, che ne aumenta la ruvidità superficiale, per garantire così una maggiore presa del prodotto sigillante.
La resina sigillante viene applicata nei solchi dei denti per mezzo di un apposito pennellino o di un apposito dispenser.
Questa resina, che può essere bianca o trasparente, viene indurita con una lampada speciale.
La superficie masticatoria del dente è adesso ben protetta.